Ti è capitato, in periodi della vita, di sentire il metabolismo rallentato e non riuscire a perdere peso?

Uno stile di vita sedentario e il consumo di alimenti poco sani possono rallentare la velocità con cui l’organismo trasforma in energia ciò che mangiamo, facendolo quindi “depositare”. Cosa possiamo fare quindi per risvegliare il nostro metabolismo lento e aiutarci anche a perdere qualche chilo di troppo?

È INDISPENSABILE

  • Riposare in modo adeguato. È dimostrato che quando si dorme bene per almeno 7 ore a notte, il corpo secerne sostanze anabolizzanti che sciolgono il grasso.
  • Fare esercizio fisico. Un minimo di attività fisica ogni giorno aumenta la massa magra e tonifica i tessuti.
  • Mantenere una dieta sana. Che comprenda alimenti con la capacità di accelerare il metabolismo, ad esempio quelli “termogenici”. Sono alimenti che, a parità di calorie, richiedono all’organismo più energia, portandolo di conseguenza a bruciare una maggiore quantità di calorie.

Ma quali sono quegli alimenti che accelerano in maniera naturale i meccanismi “brucia grassi” del nostro organismo, aiutandolo a trasformare il cibo in energia anziché in grasso?

5 ALIMENTI TERMOGENICI

  1. Peperoncino e peperoni: grazie al loro contenuto di capsaicina, sono ideali per accelerare il metabolismo. La capsaicina è infatti un composto chimico in grado di svolgere un’azione stimolante sia sui processi metabolici che circolatori. Mangiare peperoncini piccanti aumenterebbe la nostra spinta metabolica del 25% per un periodo che può prolungarsi fino a tre ore. Inoltre lo stimolo della fame si riduce e il senso di sazietà perdura più a lungo.
  2. Frutti di bosco: aiutano a proteggere il microcircolo e sono ideali da consumare alla mattina con uno yogurt o mixati in un centrifugato. Tra questi il più potente e meglio assorbito dall’organismo sembra essere il maqui, un “supermirtillo” tipico del Cile e della Patagonia, che possiede un’elevatissima concentrazione di delfinidine, potenti antiossidanti. I mirtilli, in generale, sono ricchi di antiossidanti, migliorano il processo metabolico, aiutano a controllare i livelli di zucchero nel sangue e riducono la fame nervosa. I lamponi invece hanno proprietà diuretiche, astringenti, lassative e antiossidanti.
  3. Cereali integrali: cereali integrali come il riso o l’avena sono in grado di offrire energia al nostro organismo in maniera graduale e costante, evitando che si generino i picchi insulinici tipici di cibi troppo zuccherini. Questo evita di assumere troppi zuccheri, trasformandoli in grassi, con aumento di peso. L’avena, ad esempio, regola i livelli di zucchero nel sangue, favorendo anche l’eliminazione delle sostanze di rifiuto accumulate, e riducendo la costante sensazione di fame.
  4. Tè verde: il tè verde è una delle bevande più popolari per perdere peso. Accelera il metabolismo, stimolando la trasformazione del calore in energia. E l’elevato apporto di antiossidanti protegge l’organismo dal danno ossidativo.
  5. Spezie: cannella, pepe di Cayenna, pepe nero, cipolla in polvere e zenzero sono tra le spezie ritenute maggiormente in grado di svolgere un’azione stimolante nei confronti del metabolismo. Sembra siano le spezie dal sapore più piccante e pungente a garantire i risultati migliori. Da un sorprendente studio canadese si nota infatti come chi assume regolarmente spezie sia in grado di bruciare quotidianamente fino a 1000 calorie in più rispetto a chi non le annovera nella propria dieta.

Come possiamo vedere, tutti gli alimenti ricchi di antiossidanti accelerano anche il metabolismo, mantenendo il nostro corpo sano. Questo succede grazie all’attivazione da parte degli antiossidanti di un particolare enzima che ha la capacità di aumentare la produzione di energia da parte delle cellule dell’organismo.

 

Queste informazioni hanno carattere puramente divulgativo e non sostituiscono in alcun modo il consiglio del medico. I curatori di queste informazioni non si assumono alcuna responsabilità per eventuali conseguenze derivanti da un uso diverso da quello puramente divulgativo.