Il Coenzima Q10, noto anche come ubichinone, è una molecola presente in tutte le cellule, soprattutto nelle membrane cellulari e nei mitocondri, piccoli organi che fungono da vere e proprie centrali energetiche del nostro organismo. In presenza di ossigeno il Coenzima Q10 partecipa alla produzione di ATP (adenosina trifosato), ovvero il composto utilizzato dalle nostre cellule per immagazzinare l’energia necessaria al 95% delle funzioni metaboliche.

Il nostro organismo è in grado di auto-produrre il Coenzima Q10, tuttavia la sua produzione si riduce naturalmente invecchiando, o in caso di alimentazione poco sana, e in pazienti che soffrono di malattie croniche come: patologie cardiache, morbo di Parkinson, distrofia muscolare, diabete, tumori e anche AIDS.

Per questi motivi la carenza di Vitamina Q è un problema che emerge con l’invecchiamento.

4 FONDAMENTALI AZIONI:

  • 1. Cardioprotettiva: assumere ogni giorno integratori di Coenzima Q10 aiuta a ridurre il ripetersi di attacchi cardiaci, a gestire l’insufficienza cardiaca congestizia, e a ridurre la pressione sanguigna in chi soffre di ipertensione arteriosa, sempre associato ai farmaci di trattamento convenzionali. Il Coenzima Q10 proteggere il sistema cardiovascolare, accelerando lo smaltimento dei grassi e prevenendo la formazione di ispessimenti nelle arterie.
  • 2. Neuro protettiva: il potere antiossidante della Vitamina Q si è anche dimostrato protettivo nei confronti di alcune malattie neurodegenerative come il morbo di Parkinson. Questo perché l’azione lesiva dei radicali liberi sul sistema nervoso è alla base del meccanismo patogenico tipico di malattie come il Parkinson e la distrofia muscolare. Da primi studi sperimentali, l’integrazione con Coenzima Q10 potrebbe bloccare i meccanismi biologici coinvolti nello sviluppo e nella progressione della patologia, offrendo uno strumento di intervento e prevenzione complementare alle classiche terapie farmacologiche.
  • 3. Protegge dall’invecchiamento cutaneo: sempre in virtù delle sue proprietà antiossidanti, il Coenzima Q10 trova ampio impiego in vari prodotti di bellezza, come creme per la pelle antirughe o sieri per il contorno occhi, con l’obiettivo di contrastare l’invecchiamento cutaneo e restituire elasticità e tonicità alla pelle.
  • 4. Rinforzante: una buona integrazione di Coenzima Q10 può favorire il mantenimento di una buona forza muscolare, contrastando la stanchezza, riducendo la sensazione di fatica e favorendo il benessere a livello muscolare. Inoltre la Vitamina Q stimola il rilascio di dopamina, il neurotrasmettitore responsabile della sensazione di piacere e appagamento. La dopamina viene poi trasformata dall’organismo in noradrenalina e adrenalina, sostanze eccitanti, che ci donano prontezza di riflessi e rapidità di reazione.

DOVE SI TROVA

È possibile trovare il Coenzima Q10 in maggior quantità nei vegetali come:

  • spinaci, broccoli, piselli, cavolfiori, carote
  • ma anche nella carne, bianca e rossa, e nel pesce grasso, soprattutto sardine, sgombro e salmone

Nel caso in cui invece si ricorra agli integratori in capsule, la dose massima raccomandata per un adulto è di 200 mg al giorno, ed è consigliabile assumerlo insieme ad una sostanza grassa, come olio di miglio o olio di oliva, che ne favorisce l’assimilazione.

 

Queste informazioni hanno carattere puramente divulgativo e non sostituiscono in alcun modo il consiglio del medico. I curatori di queste informazioni non si assumono alcuna responsabilità per eventuali conseguenze derivanti da un uso diverso da quello puramente divulgativo.