Perdere peso grazie alla Vitamina D? È possibile.

Recenti studi hanno evidenziato l’azione dimagrante e bruciagrassi proprio della Vitamina D, più conosciuta per la sua azione benefica per le ossa.

La Vitamina D infatti è fondamentale per rinforzare le ossa, ma non solo, regola tutto l’organismo. È determinante per il corretto funzionamento del sistema cardiocircolatorio, proteggendo cuore e cervello da infarti ed ictus, inoltre è utile per aumentare le difese del sistema immunitario, abbassando il rischio di ammalarsi di malattie autoimmuni come tiroiditi o psoriasi. Una ricerca condotta in Finlandia, inoltre, ha mostrato che un’integrazione di Vitamina D nei primi 12 mesi di vita, permetterebbe una diminuzione del rischio di sviluppare, da adulti, il diabete di tipo 1.

QUALI EFFETTI DIMAGRANTI?

  • SENSO DI FAME: Regola la produzione della leptina, l’ormone che dà il senso di sazietà e che spegne lo stimolo della fame, e, migliorando il tono dell’umore, riduce l’appetito compulsivo.
  • BRUCIA GRASSI: Influenza la lipolisi, ovvero l’eliminazione dei grassi. Le cellule “grasse”, inoltre, la trattengono al loro interno, motivo per cui più si è magri migliori sono i livelli di Vitamina D.
  • METABOLISMO: Riaccende il metabolismo e tonifica i tessuti, perché aumenta i livelli di testosterone.

Ecco perché al Congresso mondiale sull’osteoporosi del 2017 si è discusso delle molteplici proprietà di questa vitamina, evidenziandone il ruolo nell’obesità.

VALORI DI VITAMINA D E SOVRAPPESO

Negli ultimi anni molti studi scientifici hanno evidenziato che nelle persone con alti livelli di Vitamina D, il rapporto tra massa grassa e massa magra è bilanciato. Questi soggetti risultano normopeso e non tendono ad ingrassare, mentre chi è in sovrappeso e obeso ha nel sangue dei bassissimi valori di Vitamina D, anche se ancora non è chiaro se livelli inadeguati di vitamina causino obesità o se sia questa condizione a determinarne la carenza.

È quindi un’ottima ragione per puntare sulla Vitamina D, migliorandone i livelli.

SOLE E CIBO

  • Circa il 90% di Vitamina D necessaria al nostro organismo ce la regala il sole
  • Mentre il restante 10% viene introdotto con la dieta

Per fare il pieno di questa vitamina e sfruttare il suo effetto dimagrante, è quindi bene inserire nell’alimentazione i cibi che la contengono maggiormente: ovvero alimenti di origine animale, come le uova, i latticini e il pesce fresco, come tonno, sgombro, cernia, pesce spada e acciughe, e salmone. Nei vegetali, invece, prevalgono le verdure a foglia verde, frutta secca e funghi, in particolare i porcini.

Ma il miglior modo per sintetizzare la Vitamina D rimane l’esposizione al sole. Quindi meglio esporre viso, mani e braccia al sole, per almeno 5-10 minuti al giorno, prima che la pelle si arrossi. Preferite il sole della montagna e del mare, che non è schermato dalla cappa di inquinamento cittadino. Ricordate che la luce del sole agisce anche sull’umore, stimolando la dopamina, la serotonina e le endorfine, portando una sensazione di armonia e benessere.

 

 

Queste informazioni hanno carattere puramente divulgativo e non sostituiscono in alcun modo il consiglio del medico. I curatori di queste informazioni non si assumono alcuna responsabilità per eventuali conseguenze derivanti da un uso diverso da quello puramente divulgativo.