Tradizionale rimedio della medicina europea, l’Arnica è sempre stata apprezzata per il suo elevato potere antinfiammatorio.
La pianta si sviluppa nelle zone montane a partire dagli 800 metri d’altitudine, ed è diffusa anche nelle nostre aree alpine: con il suo vivace colore giallo allieta lo spirito di chi vi si imbatte passeggiando.

 

PROPRIETÀ DELL’ARNICA
La maggior parte delle sue proprietà è da ricondursi ai numerosi principi attivi presenti all’interno dei suoi fiori, tra cui flavonoidi, triterpeni e l’olio essenziale.
1. Antinfiammatorie
I composti a base di arnica sono molto utili da applicarsi sulla pelle a seguito di traumi come contusioni, distorsioni e strappi muscolari, per accelerarne la scomparsa; in questo caso è importante prestare attenzione a non farli entrare in contatto con la cute lesa, in quanto potrebbero scatenare reazioni avverse.

Oltre che agli sportivi, l’utilizzo di Arnica è consigliato anche a coloro che soffrono di reumatismi e dolori articolari.

 

2. Analgesiche

Oltre a favorire un più rapido superamento dell’infiammazione, l’arnica permette anche di attenuare la sensazione di dolore a seguito del trauma, evitando allo stesso tempo gli effetti gli effetti negativi dei classici farmaci antidolorifici.

 

3. Antiecchimotiche

Nei casi in cui un trauma abbia causato la formazione di un livido, l’applicazione di olio di arnica favorisce il riassorbimento del sangue fuoriuscito sottopelle e una più rapida scomparsa dell’inestetismo.

 

4. Lenitive

Anche nel caso di punture d’insetti, l’applicazione di preparati a base di arnica aiuta a superare più rapidamente il prurito e il gonfiore; per lo stesso motivo, si rivela ottima per trattare ustioni superficiali.

 

5. Disinfettanti

Le proprietà antisettiche dell’arnica la rendono anche un ottimo rimedio per contrastare l’acne.

 

6. Favorisce la circolazione

Altro pregio di questa pianta è infine quello di favorire la circolazione sanguigna: coloro che soffrono di vene varicose possono trovare giovamento dall’applicazione di gel o crema sugli arti inferiori.

 

LO DICE ANCHE LA SCIENZA…

L’efficacia di tutte queste proprietà è stata provata anche scientificamente: i suoi principi attivi hanno dimostrato di stimolare la produzione di sostanze antiossidanti, indispensabili per la rigenerazione della cute lesa.

arnica_olio.jpgCOME IMPIEGARLA
In commercio è possibile trovare l’arnica sotto diverse forme, tra cui scegliere a seconda delle preferenze personali; in alternativa è possibile preparare il proprio rimedio direttamente in casa. Vediamo quali sono le alternative:

1. Pomata, crema o gel
Sono i rimedi più rapidi ed efficaci per liberarsi del disturbo; vanno massaggiati delicatamente sulla parte interessata fino a completo assorbimento. In particolare, il gel a base di arnica ha il vantaggio di procurare un’immediata sensazione di fresco e di sollievo.

2. Olio
L’olio di arnica è l’ideale da impiegarsi per massaggi sportivi e non, per donare maggiore elasticità ai muscoli e rilassarli.

3. Tintura madre
La tintura madre di arnica può essere impiegata, una volta diluita, come impacco da utilizzare direttamente sulla parte interessata.

4. Decotto
Con i fiori secchi è invece possibile preparare un decotto, da applicarsi poi sotto forma di impacco lenitivo.

CONTROINDICAZIONI
Come per qualsiasi rimedio naturale è meglio non eccedere nell’uso, in quanto si potrebbero scatenare delle irritazioni della pelle.

 

Queste informazioni hanno carattere puramente divulgativo e non sostituiscono in alcun modo il consiglio del medico. I curatori di queste informazioni non si assumono alcuna responsabilità per eventuali conseguenze derivanti da un uso diverso da quello puramente divulgativo