Note sin dai greci, che indossavano ghirlande di rosmarino in occasione degli esami, e conosciute da Shakespeare, che nell’Amleto cita: “Ecco del rosmarino, che è per il ricordo – ti prego, amore, ricorda”, le proprietà del rosmarino lo rendono un toccasana nei periodi di forte stress mentale.

LA MEMORIA

Per questo gli esperti della Northumbria University di Newcastle nel Regno Unito, hanno pensato di diffondere l’aroma del rosmarino in alcune classi di studenti e ne hanno ottenuto un miglioramento nei test di memoria, rispetto ai compagni delle altre classi.

L’aroma del rosmarino non solo stimolerebbe l’olfatto, che a sua volta manda messaggi al cervello, ma sarebbe in grado di attivare le capacità di ricordo. La memoria è la capacità del cervello di registrare, conservare e rievocare le esperienze passate. Ogni giorno memorizziamo decine di cose, per poi rievocarne il ricordo in un secondo momento.

Lo studio condotto dalla Northumbria ha dimostrato quindi che odorare il rosmarino aumenterebbe la memoria del 5-7%, permettendo di rievocare i ricordi del passato, ma anche migliorando la capacità di ricordare cose semplici: impegni, date e nozioni; molto utile quindi per migliorare i voti nei test scolastici.

Non solo, l’odore del rosmarino aiuterebbe anche a stimolare la capacità di fare esercizi mentali di matematica, ovvero la cosiddetta memoria prospettica. A chi non fa comodo un piccolo aiuto con la matematica?!

LE MOLTE PROPRIETÀ

  • L’olio essenziale di rosmarino, grazie alle sue proprietà antiossidanti, l’azione tonico-stimolante sul sistema cardiocircolatorio e sul microcircolo e la potente azione benefica sulla circolazione cerebrale, è un ottimo rimedio contro l’affaticamento cronico; tonifica corpo e mente, aumentando anche la concentrazione.
  • Il suo aroma migliora persino l’umore. Secondo uno studio dell’Università di Kioto, esso contiene una sostanza, l’acido carnosico, che ha la proprietà di combattere gli effetti negativi dei radicali liberi nel cervello.

Se venite quindi da un periodo un po’ stressante, se patite la stanchezza dopo un anno di duro studio, e volete esser pronti e concentrati per l’ultimo sforzo degli esami, mettete qualche goccia di olio essenziale di rosmarino su un fazzoletto e aspiratene l’aroma, o in alternativa, preparate un infuso con foglie di rosmarino spezzettate e date un aiuto alla vostra concentrazione.

 

Queste informazioni hanno carattere puramente divulgativo e non sostituiscono in alcun modo il consiglio del medico. I curatori di queste informazioni non si assumono alcuna responsabilità per eventuali conseguenze derivanti da un uso diverso da quello puramente divulgativo.