Il succo d’arancia possiede grandi proprietà, dato che in esso i componenti dell’agrume sono molto più concentrati. Proprio per questo il succo d’arancia risulta più terapeutico del frutto stesso.

Bere 1 spremuta d’arancia al giorno è quindi un’ottima abitudine. Merito delle sue proprietà, che ci permettono di soddisfare buona  parte del fabbisogno giornaliero di vitamina C, indispensabile per prevenire i raffreddori di stagione. Ma non solo. Sono infatti molti gli effetti benefici della spremuta, senza dimenticare che apporta poi poche calorie, con 33 kcal per 100g, l’arancia è infatti ideale anche per chi è a dieta.

1 spremuta d’arancia al giorno:

  • Migliora la pelle, riparando i danni del sole e dello stress ossidativo, stimolando la sintesi di collagene, grazie all’alto contenuto di vitamina C e antocianosidi, con alto potere antiossidante.
  • Neutralizza lo stato infiammatorio generato da pasti ricchi di grassi e carboidrati, grazie al contenuto di flavonoidi, prevenendo i danni causati dai radicali liberi all’apparato cardiocircolatorio. Questo potente effetto del succo d’arancia contro i radicali liberi sarebbe dovuto principalmente a due sostanze: l’esperidina e la narigenina. A sostenere questo effetto della spremuta d’arancia è una ricerca del French National Institute for Agricultural Researh, che evidenzia come l’esperidina sarebbe in grado di abbassare la pressione sanguigna e di ridurre l’ipertensione e, in generale, il rischio cardiovascolare, migliorando l’elasticità dei vasi sanguigni.
  • Allunga la vita: studi realizzati all’Università di Catania hanno dimostrato che, proprio per le sue proprietà ineguagliabili rispetto a qualsiasi integratore, un succo d’arancia al giorno può allungare l’aspettativa di vita di ben 5 anni.
  • Accelera il recupero da malattie come l’influenza, grazie all’alto contenuto di vitamina C che aumenta le difese immunitarie e aiuta la risoluzione degli stati influenzali, evitando al massimo i sintomi. Inoltre, può essere di grande aiuto per chi soffre di problemi respiratori, di allergie e riduce gli attacchi di tosse.

Quando bere 1 spremuta d’arancia

Anche la spremuta d’arancia può avere controindicazioni: data la componente acida, è meglio non berla se si soffre di patologie gastriche o legate a un’infiammazione dello stomaco.

In generale è consigliabile, per evitare disturbi digestivi, non bere la spremuta la mattina appena svegli, e nemmeno la sera, per non rischiare di appesantire la digestione e rischiare acidità di stomaco o reflusso.

L’importante è che non sia associata al latte. Bere latte e spremuta d’arancia allo stesso tempo, come capita a colazione, crea problemi allo stomaco e alla digestione. La ragione è che l’acido citrico contenuto nel succo degli agrumi fa coagulare le proteine del latte nello stomaco. E questo causa gonfiori e digestione pesante.

Meglio quindi bere 1 spremuta come spuntino di metà mattina o come merenda pomeridiana, così da godere appieno di tutti i suoi benefici.

 

Queste informazioni hanno carattere puramente divulgativo e non sostituiscono in alcun modo il consiglio del medico. I curatori di queste informazioni non si assumono alcuna responsabilità per eventuali conseguenze derivanti da un uso diverso da quello puramente divulgativo.