Sono tanti i motivi che possono spingere a cercare delle alternative al latte di origine animale. Sempre più persone tendono a sviluppare intolleranze più o meno forti verso il lattosio, zucchero contenuto nel latte. Meno diffuse ma più pericolose, sono le vere e proprie allergie alle proteine del latte. Fortunatamente, le alternative di origine vegetale da utilizzare come sostituti del latte sono tante e apprezzate da molti. Pur tenendo conto del fatto che queste non contengono tutti i nutrienti tipici del latte vaccino, come ad esempio la vitamina D, ma possiedono in compenso molte altre qualità.

Vediamo 6 alternative di origine vegetale al latte vaccino.

1. Latte di soia (sostanza e proteine)

La bevanda ricavabile dalla soia è un ottimo nutrimento, indicato anche per chi vuole perdere peso. Oltre a presentare poche calorie e un buon contenuto di proteine, paragonabile a quello del latte, contiene anche pochi grassi, di cui buona parte insaturi e quindi utili al nostro organismo. Questo alimento è inoltre senza glutine, per cui può essere tranquillamente consumato dai celiaci. Oltre a essere consumato come bevanda, può essere utilizzato in alternativa al latte anche nella preparazione di dolci, come ad esempio budini, creme o addirittura torte.

Una delle limitazioni del latte di soia è data dal sapore, che può non venire apprezzato da tutti in quanto forte, e dalla consistenza leggermente farinosa.

2. Latte di riso (per gli amanti del dolce)

Altra alternativa vegetale molto diffusa è il latte di riso. Viene ricavato combinando riso bollito, amido di riso e sciroppo di riso. Spesso vengono anche aggiunti minerali e vitamine: tra queste la D e la B12, di cui il riso è carente e che sono invece naturalmente presenti nel latte vaccino.

È una bevanda leggera e di facile digestione grazie al suo contenuto di zuccheri semplici. Fra tutti i tipi di latte vegetale è quello che risulta meno grasso. Per chi non dovesse apprezzarne il sapore di riso, è possibile trovare in commercio delle varianti aromatizzate, ad esempio al sapore di cacao o vaniglia.

3. Latte di mandorle (un tocco di energia)

Molto diffuse tra le bevande vegetali sono anche quelle ricavate dalla frutta secca. Fra queste, particolarmente apprezzato è il latte di mandorle. Preparato rinfrescante dal sapore dolce e delicato che viene consumato specialmente durante l’estate, periodo nel quale può essere impiegato anche all’interno della granita.

Molto nutriente e dal potere antiossidante. Questo latte è ottimo da utilizzarsi come bevanda energizzante, ma è meglio non esagerare con il suo consumo in quanto è anche molto calorico.

4. Latte di avena (leggero e delicato)

Il latte di avena è una bevanda ipocalorica, ottima alternativa al latte vaccino in quanto meno grasso e non contenente colesterolo. Molto interessante è il suo contenuto di acido folico e di betaglucano, antagonista naturale al colesterolo “cattivo”.

Anche questa bevanda, dal gusto dolce e delicato, ha effetti diuretici e rinfrescanti, ed è quindi molto piacevole da consumarsi in estate.

5. Latte di cocco (molte proprietà)

Il latte di cocco viene ottenuto spremendo la polpa grattugiata del frutto. Pur non avendo un basso contenuto di calorie, possiede il vantaggio di contenere molta fibra e di favorire quindi il senso di sazietà. Altro aspetto positivo è dato dal suo contenuto di acido laurico, sostanza utile nel prevenire i disturbi cardiovascolari.

Come ingrediente, viene molto utilizzato nella produzione di dolci come sostituto del latte o della panna, ed è anche piuttosto facile prepararlo in casa.

6. Latte di canapa (molto nutriente)

Questa bevanda viene ricavata dai semi della canapa, naturalmente ricchi di aminoacidi essenziali e molto nutrienti. È sicuramente meno conosciuto rispetto alle altre alternative, ma non per questo meno valido. Contiene anche una buona quantità di ferro e proteine e viene spesso fortificato con le vitamine A, D ed E.

È ottimo come bevanda energizzante e ricostituente, e può essere utilizzato, oltre che per la preparazione di dolci da forno, anche come ingrediente per frullati o gelati fatti in casa.

Meglio scegliere BIO

Queste sono solo alcune delle bevande vegetali presenti in commercio: come si può vedere ne esistono davvero per ogni esigenza. L’unico consiglio per la scelta è quello di puntare preferibilmente a prodotti biologici, per evitare che siano contaminati da sostanze tossiche per il nostro organismo o che siano a base di OGM.

 

Queste informazioni hanno carattere puramente divulgativo e non sostituiscono in alcun modo il consiglio del medico. I curatori di queste informazioni non si assumono alcuna responsabilità per eventuali conseguenze derivanti da un uso diverso da quello puramente divulgativo.