La Dieta Sukkar è un perfetto mix di due diete antichissime e considerate molto salutari: la dieta mediterranea e la dieta giapponese. Questa fusione genera una dieta salutare e molto varia che non solo fa dimagrire ma migliora la salute di corpo e mente. Vediamo nel dettaglio cosa dice la Dieta Sukkar e quali sono i suoi benefici.

I benefici della DIETA SUKKAR

Ideata dal medico nutrizionista Samir Giuseppe Sukkar, responsabile dell’Unità Operativa di Dietetica e Nutrizione Clinica presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria dell’Ospedale San Martino di Genova. Questo sistema nutrizionale permette di attingere a due dei regimi alimentari considerati tra i migliori del mondo (mediterraneo e nipponico) e di sfruttarne gli innumerevoli benefici che comprendono il miglioramento dei livelli di colesterolo, la riduzione del rischio di malattie cardiovascolari, la perdita di peso e il mantenimento del peso forma e l’aumento dell’aspettativa di vita.

DIETA SUKKAR: le regole

La Dieta Sukkar si basa su due principi fondamentali:

  1. Il consumo di 5 pasti al giorno. 3 principali (colazione, pranzo e cena) e 2 spuntini solitamente a base di frutta.
  2. L’alternanza calorica. Mentre solitamente per dimagrire si ricorre a diete ipocaloriche e al calcolo delle calorie assunte durante la giornata, in questa speciale dieta si applica il principio dell’alternanza. La Dieta Sukkar alterna infatti giorni proteici, che prevedono basso consumo di carboidrati e calorie, a giorni in cui si consumano normalmente legumi e carboidrati che hanno un elevato potere saziante e danno soddisfazione psicologica. In questo modo non ci si accorge di aver diminuito il consumo di carboidrati ed è più facile seguire il regime alimentare. In questo modo si perde peso in modo salutare. Infatti durante la settimana, mentre i giorni ipocalorici e quelli più calorici si alternano, si ottiene nel complesso un buon apporto di tutti i nutrienti necessari al fabbisogno energetico e al benessere psicofisico.

Quali sono i cibi della DIETA

La forza di questa dieta è data dai cibi su cui essa si basa, che sono i capisaldi delle due cucine di cui la Dieta Sukkar è fusione: la mediterranea e la nipponica. Basandosi sulla tradizione di queste due cucine il Dottor Sukkar ha individuato quali sono gli alimenti benefici e quali quelli dannosi per la salute del corpo.

Alimenti SI

  • Olio extravergine d’oliva. Molto importante nella dieta mediterranea, contiene vitamina E e idrossitirosolo, un polifenolo molto importante per la salute.
  • Tè verde. Bevanda molto consumata in Giappone dove viene considerata un elisir di benessere. Il Tè verde combatte la ritenzione idrica ed è ricco di antiossidanti che rallentano l’invecchiamento cellulare.
  • Frutta e verdura. Se ne consiglia il consumo di grandi porzioni, di ogni colore quotidianamente.
  • Pesce. Un alimento cardine di entrambe le cucine, soprattutto di quella del Sol Levante, dove viene consumato spesso e solitamente crudo. Il pesce andrebbe consumato almeno 3 volte a settimana. Ricco di Omega 3, in particolare EPA e DHA, che hanno funzione antiinfiammatoria e sono importanti per il benessere cardiovascolare.
  • Legumi e cereali. Consumati soprattutto a pranzo. Via libera anche alla soia che contiene sostanze che contrastano il colesterolo.
  • Uova e pollame. Per mantenere un buon apporto proteico carne bianca, in particolare di pollo e tacchino, e uova di galline ruspanti, che sono più ricche di Omega 3.

Alimenti NO

  • Carne rossa. Cancerogena e ricca di grassi la carne rossa e i suoi derivati andrebbe evitata. Si consiglia di sostituirla con carne bianca o pesce e ridurne il consumo a solo una volta al mese.
  • Zucchero. Ipercalorico e dannoso per il cervello, tanto che dalla dieta andrebbe eliminato qualsiasi alimento contente zucchero. In caso di necessità si raccomanda l’uso di miele, non più di 10 gr al giorno.