Una ricetta di stagione: Crostoni di Cavolo nero con Scamorza e Semi di sesamo, completa di calorie e commento nutrizionale. Beneficia delle proprietà di questo ortaggio!

Ingredienti per 2 persone
(1 porzione = 2 crostoni 350 Kcal)

  • Cavolo nero 400 g
  • Pane integrale 4 fette
  • Scamorza 50 g
  • 1 spicchio d’aglio
  • Olio EVO q.b
  • Sale q.b
  • Semi di sesamo q.b

Dopo aver mondato il cavolo nero fatelo lessare in padella con uno spicchio d’aglio, un po’ di sale e un filo di Olio Extra Vergine d’oliva. Una volta cotto lasciatelo raffreddare.
Nel frattempo tagliate il pane integrale a fette di circa 1 cm di altezza e mettetelo in forno ad abbrustolire per un paio di minuti. Quando vedete che inizia a dorarsi toglietelo dal forno.
Tagliate la scamorza a pezzettini e mettetela da parte.
Finite le preparazioni componete il vostro crostone: prendete una fetta di pane integrale tostato, metteteci sopra un po’ di cavolo nero e qualche pezzetto di scamorza, guarnite il tutto con semi di sesamo e un filo di olio EVO.
Una volta preparati tutti i crostoni disponeteli in una teglia e metteteli in forno a 160°C finché la scamorza non si sarà sciolta.

Et voilà… Un piatto veloce per chi ha poco tempo, ma non vuole rinunciare al gusto.

Commento nutrizionale

Cavolo nero: appartenente alla famiglia delle brassicaceae il cavolo nero è un ottima fonte di acqua, fibra e vitamine come la vitamina C e la vitamina K. L’apporto di vitamina K è notevole, essendo resistente alla cottura con una porzione di cavolo nero è possibile coprire l’intero fabbisogno giornaliero di questa vitamina.
Il cavolo nero è anche un’ottima fonte anche di carotenoidi, sostanze conosciute per la loro azione antiossidante. Tra i più rappresentativi troviamo il beta-carotene e la luteina, quest’ultima importante nella protezione della vista.

Pane integrale: ottima fonte di carboidrati e fibra. Rispetto al pane bianco quello integrale ha un più basso indice glicemico permettendo una migliore gestione dei livelli di glucosio nel sangue. Quando abbinato a delle verdure l’impatto sulla glicemia viene limitato ulteriormente.

Semi di sesamo: si tratta di semi con un buon apporto di proteine, acido folico e minerali quali calcio, ferro e magnesio. Una porzione di questi semi è in grado di apportare circa un terzo del fabbisogno di calcio giornaliero.

Scamorza: ottima fonte di proteine e vitamine liposolubili (vitamina E, vitamina D). Contiene minerali importanti, soprattutto per la salute delle ossa. Tra quelli maggiormente presenti troviamo calcio, fosforo, potassio e zinco.

 

A cura della Dott.ssa Chiara Facchinetti