Sono piene di colore e freschezza, anche solo guardarle fa venire l’acquolina in bocca. Non stupisce che siano sempre più famose su internet e diffuse nei menù di molti ristoranti alla moda. La Buddha Bowl è una ciotola ricca di sani alimenti: semi, verdura, frutta, cereali e proteine. Un piatto unico salutare, fresco e gustoso.

Che origine ha

Deve il suo nome a un rituale buddhista per il quale i monaci passavano di casa in casa con una ciotola vuota, tonda e larga, che ricordava la pancia dei Buddha cinesi, a chiedere come offerte fiori, cibo e incensi.

Proprio della filosofia buddhista è il concetto che il cibo deve non solo nutrire ma anche guarire il corpo e lo spirito, Da questa convinzione deriva la varietà di alimenti sani che compongono la ciotola di Buddha. Infatti, queste ciotole, sono da considerarsi un pasto completo e bilanciato contenendo tutti alimenti sani e salutari.

Cosa contiene la Buddha Bowl

Provenendo da una cultura asiatica, la ciotola è prettamente vegetariana e contiene molta verdura fresca o cotta, proteine vegetali (o animali eccezionalmente) accanto a carboidrati non raffinati dal basso indice glicemico, semi, spezie e frutta.

Simili come concetto, ma contenenti esclusivamente pesce come fonte proteica, sono le Acai Bowls originarie delle isole Hawaii, anche loro ormai molto diffuse anche in Italia.

Come si prepara la ciotola di Buddha

Innanzitutto va sottolineato che quando parliamo di queste ciotole non stiamo riferendoci a una semplice insalata, poiché in questo caso gli ingredienti sono appoggiati nella ciotola separatamente, suddivisi per tipo, e non mischiati tutti insieme come nelle insalate, e viene posta grande attenzione nella scelta e nell’abbinamento degli alimenti.

Una corretta Ciotola di Buddha contiene i vari nutrienti in modo bilanciato, a seconda dei bisogni del nostro organismo.

Possiamo seguire la regola generale per preparare il corretto piatto unico che consiste nel riempire la ciotola per metà di verdure, per un terzo di proteine e per un terzo di carboidrati. È possibile poi condire il tutto con salse leggere a base di spezie o aromi, o solo con olio di oliva e spezie a piacere.

Lista degli elementi che devono comporre la ciotola

  • Carboidrati: preferire gli integrali, a basso indice glicemico come riso rosso, farro, quinoa, orzo, grano saraceno, riso venere, etc.
  • Proteine: da preferire quelle vegetali come soia, legumi, tofu. Tra quelle animali utilizzare pesce azzurro, tonno, gamberetti, salmone, formaggio, carne bianca, uova.
  • Verdure: secondo i propri gusti, meglio se di stagione. Tra le più idonee troviamo Cavolo, broccoli, finocchi, carote, pomodori, radicchio, peperoni, ravanelli, porri e cipolle.
  • Frutta (anche essiccata) a piacere e bacche (Acai, goji, sambuco, ginepro)
  • Fiori commestibili: calendula, viola, dente di leone, camomilla, etc.
  • Frutta secca: noci, nocciole, mandorle, arachidi, anacardi, pistacchi, etc.
  • Erbe aromatiche e spezie (coriandolo, menta, prezzemolo) 
  • Condimento: olio evo, olio di semi di lino, di cocco o di canapa

La Buddha Bowl prestandosi a numerose e infinite combinazioni, tutte personalizzabili secondo le esigenze, può essere consumata da tutti: celiaci, intolleranti al lattosio o al nickel, onnivori, vegetariani e vegani.

Preparandole in casa potrete divertirvi a mischiare gusti e colori sempre diversi e ottenere nello stesso tempo un piatto salutare e ricco di nutrimento, fresco e perfetto per l’estate.