Negli ultimi anni si sente sempre più spesso parlare di allergia al Nichel e intolleranza al Nichel nell’ambito dell’alimentazione, con un particolare interesse, quindi, a conoscere gli alimenti da evitare.

“Cos’è il Nichel?”, “In quali alimenti si trova?”, “Quali sono i cibi che contengono più Nichel?”. Queste sono solo alcune delle domande che più frequentemente vengono fatte sul web.
Se anche voi volete “capirci qualcosa”, leggete questo articolo in cui cercheremo di fare chiarezza rispondendo proprio a tutte queste domande.

Cosa è il Nichel?

Il Nichel è un elemento chimico, un minerale che si trova nell’ambiente. Si trova anche all’interno del nostro organismo come componente fondamentale per svolgere alcune reazioni cellulari, soprattutto in ossa, pancreas e saliva.

Nichel: allergia, intolleranza e alimenti

Come ormai è risaputo, c’è una differenza tra allergia e intolleranza ad una determinata sostanza. Quando parliamo di allergia significa che viene coinvolto il sistema immunitario, il quale attua una reazione esagerata verso una sostanza riconosciuta come estranea. Nel caso di un’intolleranza, invece, non c’è un coinvolgimento del sistema immunitario, ma si instaura una situazione caratterizzata da particolari disturbi, specifici per il tipo di intolleranza.

Nel caso del Nichel possiamo distinguere due tipi di sensibilizzazioni:

  • Allergia topica al Nichel. Il contatto con prodotti che contengono questo elemento, come ad esempio orecchini, bottoni, chiavi, può scatenare dermatite allergica da contatto, ovvero uno sfogo cutaneo pruriginoso. Questo tipo di sensibilizzazione viene solitamente diagnosticata con patch test.
  • Intolleranza al Nichel o reazione avversa al cibo (AFR). L’assunzione di alimenti contenenti Nichel può portare a diversi disturbi dermatologici (eczemi, rossore…), ma anche intestinali e gastrici[1].

In quali cibi si trova? Alimenti da evitare

Gli alimenti rappresentano per l’uomo la principale fonte di Nichel. I prodotti vegetali lo contengono in quantità superiore rispetto ai prodotti di derivazione animale, tra i quali l’uovo risulta essere l’alimento con il contenuto più elevato.

Sebbene questo minerale sia ubiquitario in molti alimenti, ci sono alcune categorie che ne sono più ricche. Pertanto, qualora ci si trovi in una condizione di sensibilità al Nichel, è opportuno conoscerle e consumarle con moderazione. La tabella[2] di seguito vuole essere uno strumento pratico, per aiutare a compiere scelte consapevoli in ambito dietetico.

Conoscere quali cibi contengono più o meno Nichel può essere utile al fine di definire una dieta, per i soggetti sensibili, che porti ad un minor rischio di incorrere in problemi AFR. Da ricordare sempre è l’importanza, qualora ci si renda conto di avere una sensibilità a qualsiasi sostanza, di affidarsi a specialisti, come ad esempio dermatologi o nutrizionisti, i quali sapranno sicuramente aiutarvi in un percorso di miglioramento della condizione.

Tabella degli alimenti e del loro contenuto di Nichel

 ALIMENTO CONTENUTO DI NICHEL
FRUTTA FRESCA
Albicocche Basso
Ananas Medio
Avocado Basso
Banana Medio
Cocco Basso
Fichi Basso
Frutta cotta Basso
Frutta essiccata Medio
Lamponi Basso
Pere Alto
Prugne secche Basso
Uva passa Basso
FRUTTA SECCA
Arachidi o noccioline Alto
Mandorle Alto
Nocciole Alto
Noci Alto
Pistacchio Basso
VERDURE
Aglio Medio
Asparagi Alto
Barbabietola Medio
Broccoli Basso
Carote Medio
Cavolfiore Medio
Cavolo Medio
Cavoletti di Bruxelles Basso
Cetriolo Basso
Cipolla Alto
Funghi Basso
Lattuga Medio
Pomodori Alto
Porri Medio
Rabarbaro Alto
Spinaci Alto
PESCE-CROSTACEI-MOLLUSCHI
Aringhe Alto
Crostacei Alto
Molluschi (cozze, ostriche etc) Alto
Pesce scatola Medio
Salmone Alto
Segala Alto
Sgombro Medio
Tonno Alto
LEGUMI
Ceci Medio
Fagioli Alto
Lenticchie Medio
Piselli Alto
CARNE
Carne Basso
Formaggi (freschi e stagionati) Basso
UOVA
Uova Basso
CEREALI-PRODOTTI AMILACEI
Farina bianca Medio
Farina di grano integrale Medio
Farina di mais Alto
Farina integrale Alto
Mais (popcorn) Medio
Patata Medio
Riso Medio
BEVANDE
Acqua di flusso iniziale dal rubinetto Medio
Birra Medio
Caffè Medio
Medio
Vino (rosso) Medio
DOLCI
Cacao e cioccolato Alto
Liquirizia Alto
Marmellata Medio
GRASSI
Girasole semi Medio
Margarina Alto
Olio EVO Basso
Semi di lino Basso
Semi di papavero Basso
Soia semi e prodotti Alto
ALTRO
Lievito in polvere Alto
Cibi in scatola (frutta sciroppata o verdure) Alto
Cibi cotti in acciaio inossidabile Medio

 

[1] Nicoletta Greco et. Al., “New Insights and Evidence on “Food Intolerances”: Non-Celiac Gluten Sensitivity and Nickel Allergic Contact Mucositis”, Nutrients. 2023. [2] Tabella di sintesi dei dati riportati dalle seguenti analisi internazionali: Schiavino, Patriarca e al 1995, Zirwas 2009, Sharma 2007 Picarelli 2010, The Mayo Foundation for Medical Education and Research, New Zealand Dermatological Society