Le noci, annoverate come “frutta secca”, sono un seme oleoso ricco di grassi insaturi e quindi buoni.
Sono molto utilizzate in cucina, ma spesso vengono evitate da chi vuole mantenere la linea per il loro alto contenuto calorico. Infatti 100 gr di prodotto forniscono 600 kcal.

Valori nutrizionali

In realtà, se consumate in modo corretto e stando attenti alle dosi, sono ottime alleate della dieta. Grazie al loro contenuto di fibre donano senso di sazietà e si rivelano ottimi integratori di sali minerali e vitamine. Sono infatti ricche di Magnesio, Potassio, Ferro e Zinco. Contengono inoltre vitamine del gruppo B e di vitamina E, un importante antiossidante che protegge dai danni dei radicali liberi.

Quante noci al giorno

La dose giornaliera consigliata è circa 30 grammi. È preferibile consumarle come spuntino mattutino o pomeridiano, evitando di mangiarle a nei pasti principali. Questo perché causano un aumento delle calorie del pasto.

5 Benefici per l’organismo

I benefici apportati da un consumo giornaliero di noci sono molti:

  1. Benessere cardiaco. Le noci sono la frutta secca con maggiore contenuto di Omega 3 e Omega 6. Questi sono chiamati anche “acidi grassi essenziali”, perché il nostro organismo non sa produrli nonostante siano essenziali per l’organismo. Gli Omega 3 e 6 aiutano a controllare i livelli di trigliceridi nel sangue e riducono il formarsi delle placche aterosclerotiche, diminuendo il rischio di coaguli e di malattie cardiovascolari. In particolare le noci sono ricche di acido linoleico che regola la pressione, riduce il colesterolo e fluidifica il sangue.
  2. Salute delle ossa. Grazie al loro contenuto di calcio sono un ottimo alimento per contrastare l’osteoporosi e rafforzare denti e unghie. Per questo sono consigliate alle donne in menopausa, per contrastare l’indebolimento osseo dovuto al cambiamento ormonale.
  3. Protettive per il cervello. Sono ricche di molecole con note proprietà antiossidanti come la vitamina E ed i polifenoli. Grazie a queste, le noci contrastano l’azione dei radicali liberi riducendo lo stress ossidativo e contrastando l’invecchiamento cerebrale precoce. Contengono vitamine B1 e B6, importanti per la salute del sistema nervoso. Inoltre il contenuto di L-carnitina e riboflavina aiuta a ridurre il rischio di insorgenza dell’Alzheimer. Nel complesso le noci contribuiscono a mantenere il cervello in salute.
  4. Contrastano i sintomi della sindrome premestruale. Nei giorni precedenti il ciclo mestruale aumenta il bisogno di magnesio e vitamine del gruppo B. La loro carenza causa i tipici mal di testa, crampi addominali e stanchezza generalizzata, portando l’organismo a cercare di colmare queste carenze scatenando la “fame nervosa”. Le noci diventano allora il perfetto spuntino per calmare la fame e integrare magnesio e vitamine B, riducendo così i sintomi della PMS.
  5. Donano energia e migliorano l’umore. Essendo molto caloriche, sono un ottimo alimento per chi pratica sport o studia intensamente. Ma anche per chi ha difficoltà a cominciare col piede giusto la giornata. Aggiungere le noci alla propria dieta riduce lo stress e la stanchezza, grazie al loro contenuto di melatonina, che concilia il sonno e il buon riposo. Inoltre contrastano la tristezza e gli sbalzi di umore, perché contengono tirosina e triptofano. Questi sono amminoacidi in grado di stimolare i neurotrasmettitori del buonumore. In questo modo ci aiutano ad affrontare la giornata con positività e vitalità.