L’autunno è il momento perfetto per concedersi lunghe camminate nella natura. Il sole è tiepido e l’aria fresca e frizzante, capace di rinvigorire anche l’animo più pigro. In questo periodo dell’anno si può godere della pace e del silenzio dei boschi, immergendosi nelle meravigliose sfumature di colore che solo questa stagione sa offrire. Scopriamo i benefici del camminare in autunno.

Camminare nella Natura

Scoprire i posti vicini a casa diventa ancora più interessante durante l’autunno. Scegliere la mattina presto o il tramonto per questo tipo di attività può regalare incontri fortuiti con gli animali selvatici. Questi sono più facili da scorgere nella stagione autunnale, perché si avventurano allo scoperto in cerca di cibo prima dell’arrivo dell’inverno.

Se invece si vuole vedere il verde estivo cedere il passo al rosso, al giallo e all’arancione autunnali si può organizzare un’escursione per ammirare il così detto “foliage”. Questo fenomeno è tipico di zone molto boscose, dove è possibile osservare le chiome degli alberi colorare il paesaggio di toni accesi e ricoprire il suolo con un manto di foglie secche, regalando panorami stupendi in cui passeggiare.

Camminare in autunno: i benefici

Mentre si cammina nella bellezza della natura, sia la nostra mente che il nostro corpo, godono di benefici notevoli. Questo grazie all’attività fisica svolta e alle sensazioni di pace e tranquillità che un paesaggio autunnale può donare.

Andare a camminare almeno 3 volte a settimana contrasta infatti gli effetti negativi della sedentarietà, migliorando la salute del cuore e del sistema circolatorio. Questa attività stimola anche i muscoli e rafforza le ossa, tanto più se si scelgono sentieri in montagna o percorsi immersi nella natura dotati di qualche dislivello.

Per avere benefici durevoli nel tempo bisognerebbe fare lunghe camminate, così dà attivare il metabolismo. Questo aiuta nella regolazione del peso corporeo e del senso di fame e permette di rilassare la mente, migliorando umore e creatività.

Diversi studi scientifici hanno evidenziato che camminare immersi nella natura apporta numerosi benefici, primo fra tutti la riduzione di ansia e stress. Questo tipo di attività stimola la produzione di endorfine che migliorano l’umore e che proteggono da noia, senso di solitudine e depressione.

Andare a camminare in autunno è allora uno dei migliori regali che ci si possa fare perché, non solo rende più felici, ma migliora anche la salute.